14 agosto: Rinascimento privato

rinascimento-privato Ci sono parti, in questo romanzo, in cui Isabella si fa incredibilmente forte, umana e viva. Nelle 100 pagine che ho letto oggi, sono stati i momenti commoventi; filtrato tutto com’è dagli occhi di Isabella, è facile percepire la sua rabbia, il suo dolore, le ferite ingiuste inflittele dal marito, più o meno volontariamente. La prima cosa che mi ha colpito è stato il senso di esclusione che Isabella vive quando sua figlia Eleonora deve tornare a Mantova con il marito; il Papa ha infatti tolto loro le terre di Urbino per consegnarle ai Medici di Firenze, famiglia di cui il Papa fa parte. Mi è sembrata molto, molto più commovente la sua reazione all’uscita della famiglia Gonzaga al seguito di Francesco malato di sifilide, rispetto all’accorata implorazione che sua cognata Beatrice racconta di aver fatto al Papa. E poi l’umanità della donna di fronte alla morte del marito; ho seriamente pianto quando dice di desiderare che lui possa tornare. E infine il riconoscimento, anche se in punto di morte, da parte di Francesco della capacità di Isabella di gestire lo stato per consegnare la signoria in mano al figlio Federico. Mi è scappato un “era ora!”, devo ammetterlo, così come ho un po’ gioito per le vicende seguenti.
Uniche parti che non amo molto sono le lettere di de la Pole. Non perché siano poco interessanti – anzi, svolgono egregiamente la funzione di presentare al lettore gli avvenimenti che Isabella non conosce – ma perché il personaggio di Isabella è grandioso, imponente e la sua personalità così potente non mi sazia. Voglio lei, non de la Pole. Voglio lei e i suoi ragionamenti e il suo attraversare la vita con maestosità e forza.


Titolo: Rinascimento privato
Autore: Maria Bellonci
Iniziato il: 9 agosto 2013 (credo!)
Progresso 338/567 pagine

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Narrativa, Premio Strega

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...