Archivi categoria: # Segnalazioni

Sondaggio: aggregatore sì o no?

Riporto qui un sondaggio che ho aperto sull’altro mio blog, Amazing Readers: vi interesserebbe un aggregatore tematico che raccolga solo siti dedicati ai libri?

L’idea è spiegata meglio a questa pagina, ma in definitiva, sarebbe solo tematico, raccoglierebbe solo i feed dei proprietari che ne fanno richiesta/hanno dato il loro consenso, e ogni post sarebbe presentato da una breve anteprima (circa 100 parole) con link al blog originale per la lettura dell’articolo completo.

Vi lascio il sondaggio per dire la vostra. Per proposte e commenti, potete usare lo spazio qui sotto o, ancora meglio, quello su Amazing Readers 🙂

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in # Segnalazioni

BookRepublic e un Mammut gratis!

Seguendo su Twitter Bookrepublic, ho scoperto che oggi c’è un Mammut gratis da scaricare.
Si tratta dei Grandi Romanzi e Racconti di Fitzgerald! L’edizione è quella di Newton & Compton, ed è protetta dal Social DRM, quindi prima di scaricare verificate che sia compatibile con il vostro lettore.
Vi ho linkato la pagina dello speciale Mammut, dove sono elencati anche tutti i prossimi Mammut in uscita, con la data e il prezzo. Vi propongo di tenerla d’occhio, non si sa mai che non spunti qualcos’altro di gratuito 🙂

Io adoro i Mammut, anche nella versione cartacea. In versione ebook ancora di più, anche perché non hanno il peso fisico del cartaceo (insomma, questo volume ad esempio sarebbe 997 pagine, non esattamente comodissimo da portarsi in giro) e te li puoi sempre portare dietro.

Vi ricopio la presentazione del volume dalla pagina:

 Al di qua del Paradiso
Belli e dannati
Il grande Gatsby
Tenera è la notte
Racconti dell’età del jazz

Introduzione di Walter Mauro
Premesse di Massimo Bacigalupo, Giancarlo Buzzi e Walter Mauro
Edizioni integrali

Nessuno come Scott Fitzgerald è riuscito a rendere l’atmosfera, i personaggi e lo stile di vita di quella particolare epoca della storia americana nota come “l’età del jazz” e a raccontare le vicende dei suoi giovani protagonisti. È la generazione degli “anni ruggenti”, vissuta con e tra due guerre, viziati rampolli di famiglie ricche persuasi che ormai tutti gli dèi siano caduti, che ogni morale e codice comportamentale siano ipocriti e desueti. Vogliono trovare altri valori, nuovi modelli. Ma è una ricerca disordinata, che spesso si perde nel caos della «giostra dell’illusorio», nell’autolesionismo dell’alcool e della droga, nella follia. Alla fine della loro corsa sfrenata troveranno amarissime delusioni, così come l’America del benessere e dell’euforico inseguimento del “sogno americano” precipiterà nell’abisso della grande crisi del 1929. Allora niente più lustrini e stravaganze, amori folli, atteggiamenti provocatori e disinibiti, solo la ricerca di un po’ di sicurezza nella bufera. La meravigliosa villa bianca di Gatsby, dove tutto è perfetto, dove è perfino possibile trovare e ritrovare l’amore vero (la felicità?), è solo una facciata. È un inganno? Può darsi che lo sia, come sono un inganno le favole. O forse sono bellissimi sogni, in cui si dimenticano dolori, miserie, solitudini, malattie, volgarità. Tutto è sospeso, fino al risveglio.

Lascia un commento

Archiviato in # Segnalazioni