Archivi categoria: # Sfide: Gnod Challenge

Io e la Gnod Challenge: impressioni

Ormai partecipo alla Gnod Challenge da parecchio tempo, e anche se non l’ho ancora terminata, penso sia giusto dare le mie primissime impressioni.

Ho scelto la mappa di Jane Austen, ormai il 1 febbraio 2014. Ho deciso di eliminare gli autori che già conoscevo, perché preferivo concentrarmi su quelli che non avevo mai letto o sentito nominare.
Di 48 autori che componevano inizialmente la mappa, ne dovevo quindi leggere 35. Questi autori si dividevano in 3 gruppi: autori che conoscevo di fama, ma che non avevo ancora letto (come Irving, Fforde, Dumas) e autori che non conoscevo affatto (come Kingsolver, Rand). Poi c’erano autori che non mi sarei mai aspettata di leggere (Dan Brown su tutti gli altri).

Che dire, per adesso sono assolutamente soddisfatta.
Ho sempre amato Gnod come strumento per conoscere autori che, per varie ragioni, non si conoscono, e questa sfida mi ha confermato questa convinzione. Mi è sembrato di avere a disposizione una lista di libri suggeritami da chi ama le stesse cose che amo io (in questo caso l’autrice di partenza, Jane Austen): ho scoperto autrici che non conoscevo e che mi sono piaciute tantissimo (Barbara Kingsolver e Ayn Rand, che spero di recensire presto), ho scoperto che gli autori che volevo leggere effettivamente valevano il mio tempo, eccome (Alexandre Dumas e John Irving), e che mi piace la Rowling nella sua saga-giallo-sotto-pseudonimo (eh, non volevo imbarcarmi nella saga di HP, scusate XD). In definitiva per adesso il libro che mi è piaciuto meno è la raccolta di racconti di Sedaris, ma tutto considerato, gli ho dato 3 stelle, quindi direi che la media è assolutamente ottima.

Farò un post più preciso a fine sfida – che non so quanto verrà presto: tra i titoli che mi mancano ho “Le cronache di Narnia”… – ma per il momento posso consigliarla assolutamente!

Lascia un commento

Archiviato in # Sfide: Gnod Challenge